Giorno 14

 In Diario di viaggio, Malaysia 2023

Se vi sto scrivendo dall’isola di Mataking è una buona notizia perché significa che i pirati per il momento non li abbiamo incontrati e che abbiamo raggiunto destinazione senza rimetterci la pelle.

È risaputo che la mente dell’uomo è un potentissimo veicolo per migliorarti, ma anche peggiorarti, la qualità della vita. Le parole della “madame” circa i pericoli nella regione di Semporna, hanno inevitabilmente lavorato sulla mia psiche, non so se anche su quella delle mie compagne, volutamente fino ad ora ho evitato d’indagare …, e mi ricollego, all’arrivo ieri in serata all’aeroporto di Tawau, nel distretto di Sabah, ad una strana sensazione che mi aloneggiava in testa.

Già qualche giorno prima il nostro tour operator ci aveva contattato per avere un nostro recapito whatsapp da dare al “driver” di Tawau, mai successo prima e già allora il fatto mi era sembrato quanto meno strano, inoltre ci hanno pure dato il numero di targa del ”minivan”, credo per un ulteriore controllo di riconoscimento, altro atipico segnale, che però la mia mogliettina me lo comunica quando già eravamo a bordo del veicolo … per la serie meglio tardi che mai.

Altro aneddoto mai constatato prima l’assenza fuori dal “gate” dell’aeroporto del classico foglio A4 con scritto il nostro nome e solitamente sbandierato dal “driver”, al suo posto un iPhone con sì il nome di Lorenza ma ora non più tanto sicuro del cognome e questo, assieme a delle inusuali sbarre di ferro da due centimetri avvitate al centro di tutti i finestrini posteriori del veicolo, così da rendere l’abitacolo più simile ad un trasporto di pollame che della famiglia del Mulino Bianco, mi hanno accelerato pulsazioni e brutti pensieri durante tutto il trasferimento, in particolare nei lunghi tratti dove civiltà e tecnologia neanche l’ombra.

Noto pure sul vano del guidatore ben tre iPhone in carica, e questo non è per una persona normale, anzi è risaputo che chi cambia continuamente il numero di cellulare o ha più apparecchi qualcosa di strano o da nascondere lo potrebbe avere … almeno se ogni tanto guardate Netflix la trama dei film vanno in quella direzione.

E se questo ha “seccato” il vero driver ed astutamente ci ha ingannato? E se questo ora si ferma e tira fuori una pistola e ci abbandona nel pieno della foresta, portandoci via quattrini, telefoni e bagagli? E se questo ora si ferma e ci consegna ai pirati? Qui mi girerebbero di più i maroni perché allora la tipa francese aveva ragione e questo la mia mente non lo può neanche ipotizzare 😉!

Alla fine tutto bene e la morale è: se potete nella vita usate la potenza della mente solo per le belle cose 🙂!

L’odierna giornata ci ha offerto l’isola di Mataking ed il suo resort a cinque stelle dove pernotteremo 4 notti e cercheremo di trovare relax, qualche bella escursione di snorkeling, dei massaggi rilassanti ed insomma tutto quanto per ricaricare le batterie al massimo per poi rientrare in patria che, si sa, dopo tre settimane lontani dalla routine quotidiana e dal lavoro, può essere impegnativa anche se non vedo l’ora del mese di agosto, programmato per il tradizionale periodo di fresca montagna con mirtilli, funghi, e-bike, amici e soprattutto i miei micini che tanto stanno bene lassù e che mi mancano da morire.

Abbraccio grande e buona notte.

Michele

GOD
La sempre buona armonia familiare unitamente ad un’appagante nuova location

DOD
Un fastidioso mal di schiena che credo di aver cullato nella lunga giornata di trasferimento di ieri, già perché non si fa altro che stare seduti tra ventilatori ed aria condizionata

FDG

Recent Posts

Leave a Comment

Contact Us

We're not around right now. But you can send us an email and we'll get back to you, asap.

Not readable? Change text. captcha txt

Start typing and press Enter to search