Giorno 20

 In Diario di viaggio, Namibia 2016

Giorno 20

Mi trovo in un comodo letto di un lussuoso lodge a ca. 250 km a nord di Windhoek, più precisamente al Mount Ejo Lodge in una bella riserva privata e con i sempre meravigliosi animali che abbiamo potuto ammirare nel piacevole safari pomeridiano.

Questa mattina sveglia alle 06.00 e dopo una semplice colazione partenza per la trasferta interna più lunga della vacanza, sei ore consecutive d’auto!

Le ragazze sono, come sempre, splendide poiché non si lamentano quasi mai e riescono ad occupare tutto questo tempo ascoltando musica, chiacchierando, giocando e leggendo libri dai praticissimi iPad che a questo punto sono indispensabili per questi lunghi viaggi.

Pensate che alla fine faremo in 20 giorni qualche cosa come 6’400 km, più o meno cinque volte la lunghezza dell’Italia, per complessive 80 ore (stima) e più della metà su sterrato, a tratti molto rovinato … Insomma questo è stato il prezzo per vedere quanto più possibile di questo paese che oramai non so più quale altro bel aggettivo attribuire.

La cena è stata servita in una caratteristica ed ovale sala con al centro un enorme camino acceso e con il tetto aperto. Il solito buffet d’insalate e antipasto ed il bancone della griglia con le carni del luogo hanno completato l’opera. Ambiente piacevolissimo e cibo niente male anche se iniziamo a non poterne più di queste pietanze che oramai ci accompagnano da tre settimane. La cucina Namibiana è buona ma molto poco variata e soprattutto basata solo su carne, uova, riso e verdure. Sulla costa atlantica offrono ovviamente il pesce che peró si riduce a solo 5-6 tipi come ostriche :(, aragosta :(, molluschi 🙁 e sogliola. 🙂 I dessert non fanno impazzire e non sono paragonabili alla pasticceria italiana. Non c’è quasi mai pasta o pizza ma si trova qualche buona zuppa.

Dopo cena ci siamo lasciati ingolosire da un’attività che personalmente mi ha lasciato non troppo soddisfatto. A pochi chilometri dal lodge abbiamo assistito al nutrimento di alcuni leoni che per l’occasione hanno trovato un trancio di zebra scuoiato a due o tre metri davanti a noi, che ovviamente eravamo protetti da una parete e rete di metallo. La scena è stata assai cruda, le foto postate lo testimoniano, e per i miei gusti il tutto era troppo artificiale perché ho più che un sospetto che i leoni, de facto, sono tenuti in gabbia tutto il giorno e vengono sfruttati ogni sera per questo spettacolo che ha più a che fare con il business che con la natura. Me lo ricorderò in futuro …

Domani ultima puntata prima del grande rientro ed abbiamo in programma ancora qualcosa di particolare, almeno sulla carta. Non mancherò di tenervi aggiornati e nel frattempo vi abbraccio caramente.

Michele

GOD
Senza dubbio il lussuoso lodge!

DOD
Intuire chiaramente che i leoni ammirati vivono in cattività!

Recent Posts

Leave a Comment

Contact Us

We're not around right now. But you can send us an email and we'll get back to you, asap.

Not readable? Change text. captcha txt

Start typing and press Enter to search