Riflessioni finali – Lorenza

 In Vietnam-Cambogia-Thai 2014

Eccoci sull’aereo di rientro Bangkok- Zurigo.

Ripensando a questa vacanza vorrei soffermarmi un momento sugli innumerevoli mezzi di trasporto che abbiamo utilizzato, perchè x viaggiare bisogna spostarsi e quindi oltre alle nostre gambe abbiamo utilizzato:

– la bicicletta, non quella in carbonio super leggera ma senza marce, con il cestino davanti e con i pedali un pò traballanti e i freni rumorosi. Piccolo problema: oltre al traffico a volte veramente intenso (soprattutto in Vietnam dove agli incroci era un vero casino!) abbiamo scoperto con stupore che in Tailandia si circola a sinistra!!!! Le ragazze hanno quindi dovuto fare un corso di educazione stradale accelerato.

– il tuc-tuc (bicicletta o motorino con al seguito piccolo sedile x 2-3 persone). Questo veicolo ti da la possibilità di sentire in tutti i sensi il quartiere che stai attraversando. Attenzione però alla pioggia!

– il treno, con cuccetta x dormire nella tratta Hanoi-Lao Cai (vicino a Sapa). Esperienza abbastanza terrificante malgrado i lettini fossero in ordine perchè il rumore delle rotaie era molto forte, e lo sballottamento continuo faceva pensare ad un deragliamento del treno ogni 5 minuti!

– la barca a remi (nel delta del Mekong) dove speravi ardentemente di NON cascare nell’acqua color cioccolato!

– la barca a motore che ci ha condotto a vedere il mercato galleggiante con tutti i suoi odori….

– la giunca nella baia di Halong, dove ci aspettavamo di avere delle mini cabine invece avevamo delle suites!

– la canoa o kayak con la quale abbiamo visto delle lagune immacolate passando attraverso delle grotte!

– l’aliscafo x arrivare sull’isola di Koo Kut, incubo x Michi ( è rimasto in piedi all’esterno tutto il tempo fissando il mare) e per Elisa (non è riuscita a trattenersi ed ha sporcato il pavimento…..)

– lo scooter noleggiato sull’isola che ci ha fatto tornare ragazzini scorazzando di qua e di là …

– il minivan o furgoncino a 16 posti nel quale potevamo allungarci comodamente …

– l’aereo; in totale abbiamo fatto 7 voli interni ed abbiamo provato il lusso dei sedili della business (gioco preferito di Chiara intenta a cercare il tasto del massaggio automatico!)

– e per finire….l’ELEFANTE, che non è propriamente un mezzo di trasporto ma ci ha condotto attraverso la folta vegetazione e i corsi d’acqua facendoci vivere un’esperienza unica !!!

Abbiamo conosciuto persone (le nostre guide) veramente disponibili e aperte che al termine del loro servizio ci hanno ringraziato x aver scelto il loro paese come meta delle nostre vacanze. Paesi che hanno vissuto conflitti interni, dittature o vere e proprie guerre solo perchè strategicamente importanti nella scacchiera mondiale. E ora si rivolgono a noi occidentali, nemici o oppressori di allora senza rabbia o rancore ma con umiltà ed un autentico desiderio di cambiamento sia culturale che economico.

Grazie Vietnam Cambogia e Tailandia x le emozioni che ci avete regalato!

Lorenza

20140715-084859-31739453.jpg

Recent Posts
Comments
  • Claudio Trezzini
    Rispondi

    Brava Lorenza! Abbiamo ben capito che buona parte del merito del successo della vostro viaggio è tuo! Preparati alla prossima “fatica”

Leave a Comment

Contact Us

We're not around right now. But you can send us an email and we'll get back to you, asap.

Not readable? Change text. captcha txt

Start typing and press Enter to search